Vai al contenuto della pagina | Vai al menù di secondo livello
Home  |  Sala Stampa  |  Notizie  |  Festeggiare il nuovo anno senza rischi: i consigli della Polizia di Stato per un uso corretto dei "botti" di fine d'anno

Notizie

2003 - Sicurezza

30.12.2003

Festeggiare il nuovo anno senza rischi: i consigli della Polizia di Stato per un uso corretto dei "botti" di fine d'anno

A Trento una lezione della Polizia agli studenti delle elementari sui fuochi d'artificio

Fuochi artificioCon i festeggiamenti di fine d'anno cresce il rischio di incidenti legati ad un uso non corretto  dei fuochi d'artificio. La Polizia di Stato, anche quest'anno, ha tempestivamente intrapreso varie iniziative finalizzate  a prevenire simili incidenti, che  molto spesso coinvolgono i  bambini. A Trento, nell'ambito del progetto di educazione alla legalità che la Polizia ha avviato nelle scuole elementari, il vice questore aggiunto Anna Schiralli, accompagnata da un artificiere e da due poliziotti di quartiere, ha svolto una vera e propria lezione  sui fuochi d'artificio. L'incontro si è aperto con lo spot interpretato dagli attori del telefilm "La squadra", realizzato dal Ministero dell'interno, Dipartimento di Pubblica Sicurezza, con la Rai. Particolare attenzione è stata rivolta alle ferite più frequentemente connesse all'uso improprio dei "botti", che vanno dalle ustioni alla perdita delle dita, delle mani e della vista, a lesioni ancora più gravi fino alla perdita della vita.
L'invito per tutti è "festeggiare il nuovo anno senza rischi" : ci sono fuochi d'artificio proibiti proprio perchè non sufficientemente  sicuri; poi ci sono quelli legali, quindi consentiti, nell'uso dei quali  è necessario, comunque e sempre, usare la  massima attenzione.
 Tra i consigli utili per non incappare in spiacevoli sorprese ed in inutili rischi, ricordare che, se un fuoco d'artificio non si accende subito, non si deve ritentare, ma è il caso di buttarlo via, renderlo inoffensivo mettendolo sotto la sabbia o sotto terra. E' inoltre pericolosissimo  raccogliere fuochi non esplosi trovati per strada. Altro consiglio: accendere i fuochi d'artificio  solo all'aperto, lontano dalle persone, da materiale infiammabile, da legno e da alberi. I fuochi dovrebbero essere maneggiati ed accesi da un adulto o, comunque, sotto la  vigilanza di una persona responsabile.  Candeline e stelline sono le uniche che si possono usare in casa, ma vanno tenute lontane dai vestiti, dalle tende, dai divani e da tutti gli oggetti infiammabili. Attenzione, inoltre, al rischio scintille, che possono colpire occhi o pelle. Bottigliette a strappo, pistole a strappo e snappers non devono mai essere lanciati addosso alle persone. Altro avvertimento: non tenere in mano fontane, trottole, fumogeni, petardini, miccette e girelline dopo averne acceso la miccia. Ci si deve allontanare subito per evitare di essere investiti dallo scoppio.
Nel sito  internet della Polizia di Stato sono indicati i fuochi pirotecnici consentiti e quelli vietati e sono riportati i suggerimenti per un  uso senza rischi di fontane, fumogeni, girandole e degli altri "botti" di Capodanno.
 





Icona Invia | Invia Icona Stampa | Stampa RSS | RSS
Ministero dell'Interno